DENTIZIONE

LA DENTIZIONE DA LATTE E PERMANENTE

 

 

 

 

Intorno ai 6 MESI compare il PRIMO DENTE DA LATTE, (incisivi centrali inferiori, seguono i centrali superiori), ma non è infrequente che ci siano variazioni.

Ci sono bambini che ritardano il primo dentino e poi completano velocemente la dentizione da latte, altri che presentano una normale eruzione degli incisivi e del canino e un ritardo nell'eruzione dei molaretti, e cosi' via. Sono tante le variabili possibili, per cui bisogna prendere queste indicazioni come un punto di riferimento per quelli che in letteratura sono considerati i tempi medi di eruzione, (vedi figura sopra).

L'intero processo eruttivo dei denti da latte, costituito da 20 denti, 10 per arcata, si completa in genere intorno ai 2 ANNI e 1/2 , di età, con un margine di tolleranza di + o - 4 mesi.

E' compito del dentista riconoscere precocemente le problematiche che possono riguardare il periodo della dentizione ed eseguire corretti piani di trattamento per raggiungere un risultato terapeutico.

E' compito dei genitori portare i bambini dal dentista, per eseguire la PRIMA VISITA, entro il

primo anno di età.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SINTOMI LEGATI ALL'ERUZIONE DEI DENTI DA LATTE

Quattro, cinque giorni prima dell'eruzione di un dente da latte possono comparire dei sintomi come:

a) Profusa salivazione;

b) Smania di mordere giocattoli, oggetti, etc.;

c) Irritabilità;

d) Gengive arrossate e necessità di portarle a

    contatto con altri oggetti per sfregarle.

Questi sintomi si possono protrarre anche per

qualche giorno successivo all'eruzione del dentino.

Uno o due giorni prima, il bambino puo' mostrare:

- Inappetenza, preferenza a consumare cibi liquidi o semisolidi;

 

- Febbre, ma mai al di sopra dei 38,5°;

 

- Prurito/sfregamento del padiglione auricolare; 

- Disturbi del sonno, solo in presenza di importante dolenzìa.

Non sembra che siano realmente associabili alla dentizione sintomi come, feci poco formate, tosse, raffreddore, muco che cola dal naso, e febbre al di sopra deo 38,5°.

 

 

 

 

 

 

GLI ANELLI DI GOMMA PER LA DENTIZIONE, (Teethers): COSA SCEGLIERE? 

Gli anelli di gomma per la dentizione e altri giocattoli commercializzati per il medesimo uso sono in genere realizzati in plastica morbida, gomma, silicone o altri materiali, come il legno. Alcuni tipi incorporano un serbatoio interno riempito di liquido o gel.

L'uso di questi strumenti è ampiamente accettato, ma alcuni modelli possono comportare gravi rischi per la salute dei bambini, come soffocamento, infezione microbica o avvelenamento.

Scegliete sempre solo dopo aver chiesto un parere al vostro pediatra di fiducia.
Durante il periodo della dentizione, il dolore può rendere i bambini irritabili e impedire loro di dormire, e la necessità di sollievo li spinge a mettere in bocca le dita o qualsiasi oggetto che sia in grado di generare sollievo. 
E' importante che in questo periodo, la sorveglianza dei caregivers sul bambino sia sempre allertata, più del solito, poiche in questa spasmodica ricerca di sollievo puo' spingere il piccolo a mettere in bocca 
oggetti di piccole dimensioni che possono essere ingeriti, che comportano un elevato rischio di soffocamento.

Lo stesso vale per oggetti affilati o con spigoli acuti che possono causare lesioni orali e periorali, o semplicemente oggetti sporchi che possono veicolare nella bocca del bambino microbi o parassiti.
I giochi di plastica o silicone solidi sono generalmente considerati più sicuri dei
modelli pieni di liquido, poiché hanno meno probabilità di rompersi. Se un massaggia-gengive si rompe, i frammenti staccati possono comportare il rischio di soffocamento.
L'uso di materiali plastici in PVC morbido (cloruro di polivinile) è molto controverso, poiché contiene ftalati, composti che possono costituire fattori di rischio per cancro, infertilità e patologie epatiche.

L'uso di queste sostanze è stato vietato nell' nell'Unione europea e negli Stati Uniti. Bisogna quindi assicurarsi che il prodotto abbia una provenienza diretta da Europa o USA.
La FDA (US Food and Drug Administration) esprime preoccupazione per i possibili effetti del
BPA (bisfenolo A), un composto che si trova spesso nella plastica. Gli studi sugli animali hanno collegato il BPA a problemi cerebrali e comportamentali, problemi cardiaci, cancro e disturbi ormonali; i bambini possono essere particolarmente vulnerabili. Non si sa ancora quanto BPA possa effettivamente essere assorbito masticando e succhiando fonti di plastica, ma il composto viene gradualmente eliminato gradualmente nella maggior parte dei prodotti per l'infanzia.
Gli
anelli da dentizione contenenti liquido o gel, possono essere danneggiati e perdere il fluido contenuto nel loro interno.
Il liquido è
di solito una soluzione salina innocua o semplice acqua, ma è possibile che sia contaminato da batteri nocivi. Nel 2006, la FDA ha messo in guardia il pubblico dall'uso di alcuni modelli di anelli per la dentizione pieni di liquido, a causa della possibile contaminazione microbica. Se volete acquistare un anello per la dentizione consultate il pediatra per fare un acquisto sicuro. 
I gel per la dentizione analgesici possono essere d'aiuto nei casi più complicati, ma devono essere usati solo su raccomandazione del pediatra.

Vanno peraltro evitati quelli contenenti anestetici, a meno di avere specifiche indicazioni da parte del pediatra, mentre esistono gel a base di sostanze lenitive, (beta-glucano, acido ialuronico, aloe o altri estratti vegetali).

L'AAP (American Academy of Paediatrics) sostiene che l'uso di oggetti freddi, come anelli da dentizione raffreddati, sia il modo più sicuro per alleviare il disagio e il dolore delle gengive durante il periodo della dentizione.

Attenzione, a raffreddarli nel frigorifero e mai nel congelatore, altrimenti possono danneggiare le gengive e causare più dolore che sollievo. Inoltre, se si utilizzano anelli da dentizione pieni di liquido, il congelamento del liquido può provocare la rottura del guscio esterno.

Ricordate che la vostra/il vostro bambina/o dovrebbe eseguire la sua prima visita tra i 6 mesi e 12 mesi, cioè all'uscita del primo incisivo.

Chiamate lo 0115097201inviateci una mail indirizzata a info@novapediatrica.it con i vostri dati, indicando:"Prenotazione PRIMA VISITA BABY" nell'oggetto e il vostro numero di telefono.

Vi contatteremo al più presto!

 

 

A COSA SERVONO I DENTI DA LATTE ?

I denti da latte svolgono importanti funzioni e sono determinanti per lo sviluppo della bocca. 

Ma i denti da latte hanno un altro scopo molto importante: risparmiano spazio per i futuri denti permanenti del bambino.

Un dente da latte di solito rimane nella bocca del bambino fino a quando un dente permanente sotto di esso non è pronto per emergere attraverso le gengive. Le radici del dente del bambino si dissolvono e il dente si allenta e cade. Il dente permanente "esce" poche settimane dopo. Se un bambino perde un dente troppo presto - prima che il dente permanente sia pronto a erompere - o se viene accidentalmente staccato o viene rimosso dal dentista a causa della carie, lo spazio deve essere salvato.

Viene inserito un mantenitore di spazio per prendere il posto del "dente da latte" fino a quando il dente permanente non è pronto per emergere.

Il mantenitore di spazio è un piccolo dispositivo metallico che circonda il dente e lo spazio da salvare, fino a quando il dente permanente è pronto a uscire fuori, impedendo agli altri denti di inclinarsi nello spazio vuoto. Se i denti su entrambi i lati dello spazio aperto invadono lo spazio vuoto, potrebbe non esserci spazio per il dente permanente. Il nuovo dente permanente può erompere dalla sua posizione corretta e può influire sul posizionamento di altri denti. Se i denti si "affollano" e non sono allineati tra loro, si concretizza una condizione di malocclusione.

I denti malocclusi sono difficili da pulire, hanno maggiori possibilità di cariarsi e in seguito potrebbero richiedere un trattamento ortodontico costoso e che richiede tempo. Quindi se vedete qualcosa di simile ad una carie, non perdete tempo: contattateci allo 0115097201 o inviate una mail a info@novapediatrica.it per prenotare una visita.

Queste sono le piu' importanti funzioni della dentatura da latte:

- FUNZIONE MASTICATORIA: DIGESTIVA E NUTRITIVA

- FUNZIONE FONATORIA, (articolazione di parole e suoni)

- DEGLUTIZIONE

- SVILUPPO DEL LINGUAGGIO

- MANTENIMENTO DELLO SPAZIO

- GUIDA PER L'ERUZIONE DEI PERMANENTI

- GUIDA PER LA CRESCITA SCHELETRICA

- FUNZIONE SOCIALE, (il sorriso, la vita di relazione)

- MANTENIMENTO DEL PIANO MASTICATORIO

 

 

 

 

<---- TORNA INDIETRO   PAGINA SUCCESSIVA --->

 


BIBLIOGRAFIA

1) American Academy of Pediatric Dentistry. Management of the developing dentition and occlusion in pediatric
   dentistry. Pediatr Dent 2014;36(special issue):250-63.

2) Profitt WR, Sarver DM, Fields HW Jr. Orthodontic diagnosis: The problem-oriented approach. In: Proffit WR,
    Fields HW Jr, Larson BE, Sarver DM, eds. Contemporary Orthodontics. 6th ed. Philadelphia, Pa.: Elsevier; 2019:
    140-207.

3) American Dental Association, U.S. Department of Health and Human Services. Dental radiographic examinations:
    Recommendations for patient selection and limiting radiation exposure. Available at: “https://www.ada.org/~/media
    /ADA/Member%20Center/FIles/Dental_Radiographic _Examinations_2012.pdf ”. Accessed July 25, 2019.

4) Warren JJ, Bishara SE, Yonezu T. Tooth size-arch length relationships in the deciduous dentition: A comparison
    between contemporary and historical samples. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2003;123(6):614 -9

5) Brothwell DJ. Guidelines on the use of space maintainers following premature loss of primary teeth. J Can Dent
    Assoc 1997;63(10):753-66.

6) Laing E, Ashley P, Naini FB, et al. Space maintenance. Int J Pediatr Dent 2009;19(3):155-62.7)

7) Pinkham JR. Examination, diagnosis, and treatment planning of the infant and toddler. In: Casamassimo PS, Warren        JJ, editors; Paediatric dentistry infancy: through adolescence. 4th ed. New York: Elsevier Inc.; 2005. pp. 206–219. 

 8) King, Nigel & Anthonappa, Robert & Itthagarun, Anut. (2007). The importance of the primary dentition to children -         Part 1: Consequences of not treating carious teeth. Hong Kong Practitioner. 29.

Incisivo centrale  7-8 A
Incisivo laterale  8-9 A 
Canino            11-12 A
Primo premolare   10-11 A 
Secondo premolare 10-12 A
Primo molare       6-7 A
Secondo molare    12-13 A
Terzo molare      17-25 A 

 

 

Terzo molare      17-25 A 
Secondo molare    11-13 A 
Primo molare       6-7 A
Secondo premolare 11-12 A
Primo premolare   10-12 A  
Canino             9-10 A
Incisivo laterale  7-8 A
Incisivo centrale  6-7 A

Incisivo centrale  8-12 M

Incisivo laterale  9-13 M 
Canino          16-22 M
Primo molare      13-19 M
Secondo molare   25-33 M

 

Secondo molare    23-31 M 
Primo molare      14-18 M
Canino            17-23 M
Incisivo laterale 10-16 M
Incisivo centrale  6-10 M

SISTEMA DI NUMERAZIONE

UNIVERSALE

TIPOLOGIE DENTARIE

SEZIONE TRASVERSALE

DI  UN DENTE MOLARE

Smalto

Dentina

Polpa

Gengiva

Canale 

Osso

Cemento

Premolare       Molare        Canino     Incisivo  

SEQUENZA ERUTTIVA DEI DENTI PERMANENTI

SEQUENZA ERUTTIVA DEI DENTI DA LATTE

 SUP. 

 SUP. 

 INF. 

 INF. 

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

ANNI

MESI

MESI

MESI

MESI

MESI

MESI

MESI

MESI

MESI

MESI

NUOVAPROMO.jpg