PREVENZIONE

ADULTI

PREVENZIONE ADULTI

 

Visite specialistiche di controllo sono consigliate annualmente

nei soggetti adulti normali.

Nei soggetti a rischio di carie ,

        malattia parodontale ,

nei  portatori di protesi estese,

le visite periodiche devono tuttavia essere eseguite con

cadenza semestrale/trimestrale.

Pazienti che utilizzano farmaci antidepressivi o benzodiazepine, sono portatori di una ridotta salivazione (effetto collaterale dei farmaci) che comporta una maggiore predisposizione alla carie.

Particolare attenzione deve esser posta nella ricerca di fattori

in grado di  influenzare l'insorgenza e la progressione della malattia parodontale :

-fumo;

-farmaci che producono aumento gengivale (antipertensivi) ;

-diabete

-malattie sistemiche e genetiche . 

L' USURA è una perdita di tessuto dentale provocata da cause molteplici attraverso processi combinati di erosione, attrito e abrasione. 

EROSIONE E' una perdita progressiva di tessuto dentario a causa di un processo chimico;

-esposizione continua a sostanze acide: succhi gastrici legati a malattia da reflusso e a disordini alimentari psicologici. Oppure a sostanze alimentari quali acido citrico, acido acetico, acido carbonico (utilizzo eccessivo di succo di limone, aceto, bibite gasate).

-Riduzione dei livelli di calcio e fosforo

ABRASIONE E' la conseguenza della frizione con oggetti estranei o con i denti delle arcate antagoniste (BRUXISMO).

-Scorrette manovre di spazzolamento, a volte, associate all’utilizzo di dentifrici molto abrasivi.

ABFRACTION In particolari situazioni di stress, è possibile osservare la perdita marginale di sostanza dentale, accompagnata da micro-rime di frattura. Può essere la conseguenza della masticazione e/o delle forze del carico occlusale (interferenze occlusali, pre-contatti, bruxismo).

Queste situazioni possono essere intercettate e tenute sotto controllo con visite frequenti e se si utilizzano dispositivi protettivi.

PREVENZIONE DEL CANCRO ORALE

Il tumore del cavo orale è una forma di cancro che colpisce le

cellule di rivestimento della bocca, sviluppandosi più

frequentemente sulla lingua, sulla mucosa delle guance,

sul pavimento della bocca.  sull’orofaringe e le tonsille. In Italia rappresenta il 5% dei tumori nell’uomo e l’1% nella donna, ma

la sua incidenza complessiva è in aumento, così come il tasso

di mortalità. In Italia, ogni anno si registrano oltre 8.000 nuovi casi

con una mortalità, a 5 anni dalla diagnosi, di oltre il 39%. 

Prevenire il tumore del cavo orale è facile, è sufficiente

- adottare corretti stili di vita,

-ridurre i fattori di rischio

-sottoporsi a visite periodiche regolari.

Il dentista è il primo specialista in gradi di rilevare i sintomi del carcinoma orale, e la diagnosi precoce aumenta la probabilità di essere curati con il minimo danno, senza gravi deformazioni al volto e menomazioni funzionali.

A Nova Pediatrica ci siamo dotati di una speciale strumentazione per lo screening del cancro orale, il

 Lesion Detection VELSCOPE (clicca per saperne di più).

 

PRENOTA UNA VISITA PER LA  PREVENZIONE 

DEL CANCRO ORALE OGGI STESSO!

IMPARA COME ESEGUIRE UN' AUTOESAME DELLA BOCCA